Lingua inglese Lingua francese Lingua spagnola Lingua tedesca

Itinerario Isole Pontine

ISOLE PONTINE: a pochi chilometri dalla costa, raggiungibili dai porti di Formia, Terracina e S.Felice Circeo, si trovano le isole pontine.
L’arcipelago pontino è costituito da due gruppi di isole distinti tra di loro per posizione, morfologia e dimensioni: il gruppo nord-occidentale composto da Ponza, Palmarola, Zannone e Gavi; il gruppo sud-occidentale composto da Ventotene e dal piccolo isolotto di S. Stefano.

Le due isole principali, Ponza e Ventotene, sono sorelle ma non gemelle: coloratissima e tormentata la roccia a Ponza; scura e tranquillamente adagiata sul mare la roccia di Ventotene.
In epoca romana ebbero entrambe il triste destino di luogo di relegazione, finalmente abitate da uomini liberi in epoca borbonica, torneranno ad essere luogo di pena in periodo fascista.

PONZA

Colori, colori e ancora colori...quelli del mare, quelli della roccia, quelli delle case. Siete a Ponza, l’isola principale dell’arcipelago pontino! La bellezza è senz’altro la sua carta vincente ma anche la storia ha lasciato le sue tracce su questo lembo di terra: le grotte di Pilato, mirabile opera di ingegneria idraulica romana realizzata direttamente sul mare. Chi ama il trekking può fare una bella passeggiata fino al Monte Guardia e scoprire l’esistenza di antichissime necropoli.
Chi, invece, avesse già fatto conoscenza con l’isola maggiore, può andare a scoprire la vicina isola di Palmarola, bella e selvaggia oppure l’isola di Zannone che per la sua natura incontaminata è diventata la splendida appendice marina del Parco Nazionale del Circeo.

Grotte di Pilato - Ponza

ITINERARIO CLASSICO

Tour dell’isola in minibus: i faraglioni, lo scoglio della tartaruga, le piscine naturali, Punta Incenso e la spiaggia di Chiaia di Luna. Pranzo. Giro in barca facoltativo per visita alle grotte di Pilato o passeggiata a piedi per le stradine dell’isola.

Monte Guardia - Ponza

ITINERARIO TREKKING

Passeggiata a piedi fino al Monte Guardia attraverso sentieri immersi nella macchia mediterranea e straordinari scorci sul mare. Visita alle necropoli, antiche tombe di probabile origine greca.

Chiaia di Luna - PonzaITINERARIO ZANNONE

Partendo da Ponza, con capaci imbarcazioni, è possibile raggiungere l’isola di Zannone. L' isola non è abitata e fa parte del Parco Nazionale del Circeo. Partendo dal versante sud, un percorso a piedi tra mirto, lentisco e ginestre, porta ai ruderi del monastero di S.Spirito. Da qui ci si sposta sul versante nord, dove c’è l’unico bosco di lecci sopravvissuto alla colonizzazione settecentesca di tutto l’arcipelago pontino.

La cattedrale - Palmarola

ITINERARIO PALMAROLA

Partendo da Ponza, si può raggiungere l’isola di Palmarola. Periplo dell’isola: i faraglioni di Mezzogiorno, la caratteristica parete rocciosa detta la Cattedrale e la spiaggia dominata da una parete compatta di ossidiana, un rarissimo vetro lavico utilizzato in epoca primitiva. E' possibile organizzare uno spartano pranzo a bordo.

VENTOTENE

L’isola che "tiene il vento" si percorre tutta a piedi data la sua ridotta estensione, offrendo generosa la visione delle sue spiagge e del mare che la circonda. Nonostante le ridotte dimensioni i luoghi da visitare sono diversi: la villa in cui venne relegata Giulia, la figlia dell’ imperatore Augusto; un museo che raccoglie tutta la storia dell’isola attraverso un percorso dal fine didattico; una cisterna per la raccolta dell’acqua di epoca romana ma consegnata alla storia con il nome di cisterna dei carcerati.
Si può infine prendere una barca e raggiungere il vicino isolotto di S.Stefano dominato dal celebre ergastolo borbonico oppure semplicemente fare il periplo dell’isola da Punta Eolo a Punta dell’Arco.

Cala nave - Ventotene

ITINERARIO CLASSICO

Giro dell’isola a piedi: il porto romano, la chiesa di S.Candida, il forte-torre, la spiaggia di Cala nave e la peschiera romana. Visita del museo civico o periplo dell’isola con la barca.

Ventotene - Villa Giulia

ITINERARIO ARCHEOLOGICO

Il porto romano, l’area archeologica di villa Giulia e la cisterna dei carcerati, serbatoio di raccolta dell’acqua di epoca romana utilizzato nel ‘700 come ricovero per detenuti.

Carcere dell'isola di S. Stefano

ITINERARIO S. STEFANO

Partendo da Ventotene, con delle comode imbarcazioni si può raggiungere l’isolotto di S.Stefano. Qui, attraverso un apposito sentiero, si arriva a visitare l’ergastolo borbonico, famoso per la singolare architettura e per aver ospitato, in periodo fascista, Sandro Pertini.

ITINERARI

Abbazia di Fossanova
Parco Nazionale del Circeo
Gaeta
Sperlonga
Isole Pontine
Piana delle Orme
Terracina
Sermoneta e Ninfa
Itri
Minturno
Fondi
Formia
Cori
Norma



Sito internet realizzato da Gaetavacanze.com

CSS Valido!